Blog: http://fulmini.ilcannocchiale.it

fratelli alberi 13, l'arancio - metafora


Affermazione. Ci sono alberi - sineddoche (la parte per il tutto, come la palma) e alberi - metafora (questo e quello, come l’arancio).

Chiarimento. Se io dico “quell’uomo è un insetto”, dico che è uomo ed è insetto, questo e quello, è due - tutti e due ciascuno per conto suo. “Nel destarsi, un mattino, da sogni inquieti, Gregorio Samsa si trovò trasformato, nel suo letto, in un enorme insetto.” – scrive Franz Kafka all’inizio della ‘Metamorfosi’. Kafka è scrittore metaforico e ci dice che nel letto di Gregorio stanno in due, un uomo e un insetto.

Aneddoto in forma di prova. Kafka mandò all’editore della ‘Metamorfosi’ in forma di libro una lettera centrata sull’immagine da apporre alla copertina, e scrisse gridando: “L’insetto no!” (Sul senso profondo di questa metafora kafkiana – se non puoi farne a meno - vedi il post pubblicato il 25 febbraio 2007)

Domanda. Cosa c’entra la figura della metafora con l’arancio? Se osservate un arancio al completo (di fiori e frutti), qualcosa vi disorienta, no? vi conturba, no? Forse non sai cos’è ma questo è: la natura metaforica dell’arancio.

Lettura in forma di prova
. L’altro giorno entro nella mia libreria preferita, la Feltrinelli Argentina - che uso come biblioteca (le biblioteche mi intristiscono, sono piene di persone di carta) leggo il libro di Pierre Laszlo, Storia degli agrumi (Donzelli 2006) e annoto: “Gli aranci hanno rami carichi di fiori bianchi e frutti dorati. I fiori bianchi rappresentano la verginità, le arance la fecondità.” Ecco.


[Francis Bacon, Three Studies for Figures at the Base of a Crucifixion, 1944, olio, 94x73,7 cm]

L'altro giorno - era lunedì 3 settembre - dicevo - con Venises - che il contrappunto opera in musica, in cinema (di questo tratterà un giorno forse Fabio Benincasa) e in pittura. Oggi vi dico che la metafora esiste in natura, in letteratura, ancora in pittura. Ai miei occhi il quadro di Bacon è un quadro - metafora.

Fulmini

Pubblicato il 6/9/2007 alle 6.36 nella rubrica fratelli alberi.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web