.
Annunci online

fulmini
e saette
letteratura
14 marzo 2008
poesie su commissione - 21 -
Stanotte uccidevo e rubavo in bianco e nero
Facevo e sentivo tra la gola e il petto
L’umiliazione della vita
Continuamente impedita.

Finché seguendo la coda di un’altalena
Ho ritrovato dentro gli occhi
E nel mondo il colore
Del nuovo giorno pieno di stupore.

Per ridurmi a sua immagine e somiglianza
Senza confini e senza guide
M’incanta mi delude m’avvilisce mi sorride
Un adolescente Dio diviso
Tra il delirio di potenza
E l’entusiasmo della confidenza.

Fulmini




permalink | inviato da fulmini il 14/3/2008 alle 7:1 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa
letteratura
26 gennaio 2008
poesie su commisione - 20 -

In questa vita ho vissuto

il lungo inferno
dei tuoi occhi
il breve paradiso
dei tuoi ginocchi.
La vita futura non so
ma certo di questa sarà
una pallida copia.



Fulmini



letteratura
6 gennaio 2008
poesie su commissione - 19 -

Le pere peripatetiche pericolatorine
periscono lasciando perso il pero
che pensa di morire.

Però il pero perse le pere peregrine
scopre che quel periodico perire
lo rende più leggero.



Nota a
'pericolatorine' in lingua italiana significa 'che mettono in pericolo'
Nota b
la poesia è stata composta nel corso di un breve viaggio in automobile da Bassano Romano a Roma da un padre di nome Pasquale e una figlia di nome Sofia e una madre di nome Alexandra, per 'fare insieme'

letteratura
14 dicembre 2007
poesie su commissione - 18 -
Specchiando un oblò sospeso nella notte
leggo un libretto sull’arte di tacere
per imparare a vivere con le ossa rotte
senza più rialzarsi senza più cadere.
Guardo nel vuoto con il ciglio asciutto,
vivere è niente, sopravvivere è tutto.

Fulmini


letteratura
8 novembre 2007
poesie su commissione - 17 -

Mi dicono le figlie che New Haven
vuol dire Nuovo Porto
ma non trovo l’ancora e le vele
gonfie di non so quale vento
mi trascinano di nuovo in alto mare
perdo il profilo
dei volti corpi case alberi strade
delle ultime care
luci del Novecento
eppure mi viene voglia di cantare.


Fulmini

letteratura
23 ottobre 2007
poesie su commissione - 16 - Nefeli.

Nuvola bianca spuma d’allegri temporali
prodiga di sorrisi eternamente uguali
inizia gli umani alla divina pariglia
della attenzione e della meraviglia.

Nuvola bianca gravida d’incendi ardenti
generosa d’imprese sempre differenti
svela agli dèi l’umana confidenza
della fraternità e il vivere senza.

Nefeli figlia mia volatile fra terra e cielo
aprimi all’arte di sorvolare leggero
campamenti terreni e celesti tribù
a giusta distanza come sai fare tu.



[Nell’antica lingua greca ‘nefele’ significa ‘nuvola bianca’.]

Fulmini


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. tu Nefeli nuvola

permalink | inviato da fulmini il 23/10/2007 alle 6:31 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
letteratura
6 ottobre 2007
poesie su commissione 15 -

Verso la fine non poteva
più rotolarsi all’erba verde
o montare le nuvole impigliate
alle creste della quercia
e cantare al mondo intero.

Immerso alla penombra orizzontale
della casa tra gli alberi al lago
ormai vedeva
pochissimo della terra
e niente del cielo.

Fulmini



Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. terra cielo casa tra gli alberi al lago

permalink | inviato da fulmini il 6/10/2007 alle 6:37 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa
letteratura
22 settembre 2007
poesie su commissione 14 -

Non sembra esattamente addormentato
no
se m’avvicino
e ascolto
non sento il suo respiro.

Neppure sembra esattamente morto
no
se m’avvicino
e non sento il suo respiro
ascolto.


Fulmini

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. morire. dormire respirare ascoltare

permalink | inviato da fulmini il 22/9/2007 alle 0:30 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (3) | Versione per la stampa
letteratura
4 settembre 2007
poesie su commissione 13 - (poesie figurate)


Non il Caso Signore del Mondo
o ‘un caso’ con la minuscola
suo moderno ridicolo erede
ha voluto che i più grandi
omicidi di massa della
storia americana
siano avvenuti
in questi
ultimi
anni
del
Secolo Breve.
E
per
mano
di uomini bianchi di mezza età
precipitati
in periodi
prolungati
di
solitudine
frustrazione
rabbia
perduto
il
lavoro.
Le cose degli uomini le decidono altri uomini.


Fulmini


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. lavoro uomini caso

permalink | inviato da fulmini il 4/9/2007 alle 4:29 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa
letteratura
13 luglio 2007
poesie su commissione 12 - (poesie figurate)

Mi dici
certe volte
che le chiome
paiono
aprirsi come
capovolte
radici.





permalink | inviato da fulmini il 13/7/2007 alle 7:4 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (3) | Versione per la stampa
letteratura
6 luglio 2007
poesie su commissione 11 -
Uomini novecentenari intenti
ieri ai doveri della rivoluzione
oggi alle partenze intelligenti,

donne novecentine innamorate
prima dei diritti della liberazione
poi delle mete consigliate,

lasciate in eredità ai figli post-moderni
la teologia della restaurazione
e la cura degli interni.

142




permalink | inviato da fulmini il 6/7/2007 alle 5:53 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa
letteratura
15 giugno 2007
poesie su commissione 10 -

Al centro del centro di  New Haven
Connecticut U.S.A.
passa lento un grande bus
bianco.
Pare vuoto ma aguzzando gli occhi
sembra di vedere dentro
solamente neri
e nere.
Tremo e dò la caccia ai bianchi
delle cornee e dei denti
ma nessuna luce
risponde.
Erano certo ombre della mia mente
nere e neri soli nel bus bianco
in un mondo bianco
e nero
o
avevano
gli occhi bassi
e non hanno sorriso.




permalink | inviato da fulmini il 15/6/2007 alle 6:6 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (4) | Versione per la stampa
letteratura
18 maggio 2007
poesie su commissione 9
Lavorando a una poesia sul fico
lungo i passi delle vecchie mura
ho trovato una rima con ‘antico’
ma non ancora tutta la misura.

Ricordo quello che mi era amico
nei giorni delle guerre ‘nta sipála
e mi celava agli occhi del nemico
dietro le foglie come sotto l’ala.

Scrivo in testa ‘il ramo è traditore’
‘non gli serve concime e potatura’
‘si coglie solo nelle prime ore
il frutto fiore della dolce fioritura’.

Beato il fico che vive senza niente
dico a me insoddisfatto senza fine
e beato chi porge a chi l’intende
senza niente il frutto più sublime.


Nel dialetto della costa ionica della Calabria  " ‘nta sipála " significa " nella siepe "




permalink | inviato da il 18/5/2007 alle 6:12 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (6) | Versione per la stampa
letteratura
26 aprile 2007
poesie su commissione 8
Stringo in mano ogni giorno
il libro degli eventi disumani
del mio Secolo desistito
da ogni speranza già prima di finire
sottosegnato Breve.

Leggo girando tutt’intorno
l’occhio ferito dagli umani
e da un cielo impietrito
che non sa come io non so morire
né sciogliersi in neve.




permalink | inviato da il 26/4/2007 alle 6:32 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (3) | Versione per la stampa
letteratura
17 aprile 2007
poesie su commissione 7
La vita è passata meravigliandomi
di tutto, del mondo, degli altri
e di me stesso. Prima del tanto
che facevo sapendo poco, poi del poco
che sapevo, ora di fare
tanto senza meravigliare.




permalink | inviato da il 17/4/2007 alle 7:4 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (8) | Versione per la stampa
letteratura
23 marzo 2007
poesie su commissione 6
Todavía titubeo
antes de partir.
A pesar de todo
me gustó vivir.


[Ancora esito
prima di partire.
Nonostante tutto
m’è piaciuto vivere.]




permalink | inviato da il 23/3/2007 alle 5:40 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (4) | Versione per la stampa
letteratura
8 marzo 2007
poesie su commissione 5 - dedicata alla complice
Palpebre di mandorla di maggio
Sopracciglia del salto della corda
Fronte tonda come arco di fionda
Capelli ragnatele dentro un raggio
Collo colonna di Giorgio Morandi
Orecchie madreperle branchie
Naso veliero veloce fra le guance
Iridi mare verde sparso di lavanda
Alexandra




permalink | inviato da il 8/3/2007 alle 7:37 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
letteratura
27 febbraio 2007
poesie su commissione 4
Non so quando sia sfinito prima di finire
il secolo dell’ansia
breve come il suo respiro
e il nuovo tra noi prima che il vecchio
finisca di morire
sta all’incrocio fra via dei Querceti
e via dei Santi Quattro
le mani stese a scatti lungo il tronco
affiorano e affondano iridi e pupille
negli occhi inquieti
le labbra ondulate da canzoni amare
segnano il passo dei piedi
ai bordi del mondo
e sogna la serie calcolata di cadute
che dicevamo camminare.




permalink | inviato da il 27/2/2007 alle 6:42 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa
letteratura
21 febbraio 2007
poesie su commissione 3
Sembra il poeta
Un uomo che non vive avventure
E tempeste
E battaglie.
In silenzio muove le sue parole.
Sembra il giocatore di scacchi
Un uomo che non corre sentieri
E rotte
E orizzonti.
In silenzio muove le sue figure.
Ma nel teatro del mondo
Si agitano Si spaccano
Le montagne Tinge
Di rosso il mare Perde
Le stelle il cielo Corrono
Gli uni contro gli altri
Ferendo Gridando
Gli dèi e gli umani
Tutti egualmente mossi
Come parole
Come figure
Dai silenziosi fratelli capaci di tutto.





permalink | inviato da il 21/2/2007 alle 7:26 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa
letteratura
31 gennaio 2007
poesie su commissione 2
Da quali occhi e quali bocche era
ADORATA
non so questa donna finita in lettere
magre maiuscole su un frammento
di marmo grigio murato a pavimento
in un vicolo cieco
affianco l’inverno del Verano
né quale malattia
[lu]NGA E ATROCE
l’ha strappata al sole all’aria forse
a te che sogni invano.
Ma tutto so tutto riconosco
come un amico
[l’i]MMENSO DOLORE
che chiude questo spezzato
conto d’amore del passato.




permalink | inviato da il 31/1/2007 alle 6:16 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (4) | Versione per la stampa
letteratura
22 gennaio 2007
(poesie su commissione 1)
Come pallidi fiori ingannati da un fiato
caldo fuori stagione
fratelli senza figli nell’abbraccio sognato
della rivoluzione
i ragazzi del sessantotto fioriti in un inferno
di strade l’altra sera
non hanno dato frutto. Iniziava l’inverno
sembrava primavera.





permalink | inviato da il 22/1/2007 alle 6:17 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (7) | Versione per la stampa
sfoglia
gennaio       

Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom
Resta aggiornato con i feed.

blog letto 1 volte

Add to Technorati Favorites


blog-rivista

Questo blog-rivista è una relazione telematica fondata sull’amicizia, un sentimento vivo e reciproco, una benevola disposizione intellettuale e morale.

Questo è un intreccio di lettura e scrittura, un luogo aperto di incontro, conversazione, partecipazione elaborativa, composto dalle rubriche minuscole di 'Fulmini' [autore] e dalle rubriche MAIUSCOLE di 'Saette' [co-autori]:

Dialoghi e Monologhi. IL LEGAME di Venises - che significa Venezie (in francese e in italiano: 22. 'Lezioni di Etica' ovvero LA TESI DI LAUREA DI EINSTEIN, 11 marzo 2008)

Foto e Grafie. I NOSTRI INVIATI di AlfaZita, Leonardo Ancillotto, Lorenzo Levrini, Valerio Magistro, Mara Misuraca, Khùtspe - che in lingua yiddish vuol dire 'faccia tosta', Luigi Russo, Syrah - che è il nome di un vino fruttato bilanciato e secco con note di visciola, ioJulia (64. AlfaZita - Ferrara, 12 marzo 2008, 17 marzo 2008)

PROVE DI DISCUSSIONE (15. Un viaggiatore, 'Il punto di vista di Un viaggiatore' ovvero IL SOGNO DI UNA COSA, 5 marzo 2008)

Poesia e Pittura. LO SPACCO di Umit Inatci (16. 'Auto Critica' ovvero PROFESSORE, SI TOLGA GLI OCCHIALI-BICICLO! IO STESSO RACCONTERO' DEL TEMPO, E DI ME, 14 febbraio 2008)

Racconti e Resoconti. AGATHOTOPIA - 'un buon posto per vivere' in greco antico - di Un viaggiatore (11. 'L'occasione di Ciccio' ovvero L'UOMO DI VETRO, 7 marzo 2008)

Minima moralia. A QUATTRO MANI di Fulmini e Tuoni, @lbelù, AlfaZita e Fulmini [12. AlfaZita e Fulmini, 'Kavafis per noi' ovvero E' FINITA, 4 marzo 2008]

Condivisioni di bloggers: l'evento più importante del mese nell'universo mondo. L'ULTIMOGIORNODELMESE (10. Febbraio 2008. AlfaZita, CIPRO; Claudio Ricci, COLORI; ioJulia, VARSAVIA; Khùtspe, GENOVA, 29 febbraio 2008)

Economia e Politica. IL CROGIOLO di Mario Pennetta (13. 'Il Partito Democratico e la sinistra massimalista' ovvero RIFORMISTI SUL SERIO E COMUNISTI A PAROLE - 22 febbraio 2008)

Audio e Visivo. EYES WIDE OPEN di Fabio Benincasa (8. 'Totò Riina contro Gregory House' ovvero RACCONTARE STORIE E MOSTRARE LA REALTA' SONO DUE COSE DIVERSE, 20 febbraio 2008)

Musica e Spazio. BRICIOLE MUSICALI di Venises, Ponchielli: Danza delle Ore
, 16 marzo 2008.

E' questa la musica che stai, state ascoltando.


Suono e Suoni. IL FONOGRAFO DI EDISON di Lorenzo Levrini (in inglese e in italiano - 3. 'Tecnologia e Musica' ovvero LA MUSICA DIGITALE HA UNIFORMATO IL NOSTRO TEMPO, 29 dicembre 2007)

Scienza e Religione. ZONE DI SOVRAPPOSIZIONE di Petilino (6. 'Dove si domanda se la religione necessita della divinità?' ovvero LA RELIGIONE E' UNA COSA, LA CHIESA UN'ALTRA, 16 marzo 2008)

Conti e Racconti. PROFILI di Mario DG (7. 'Uomini e lupi' ovvero LEI NON SA CHI SIAMO NOI, 19 marzo 2008)

Architetture e architetti. EDIFICI CONTEMPORANEI di Guido Aragona (5. 'Intervista al 'Sacro Volto' di Mario Botta' ovvero NON SETTE MA SETTANTA VOLTE SETTE, 29 febbraio 2008)

Poesie in lingua padre. LA LINGUA RUBATA di AlfaZita (7. 'più su' ovvero SPOSTAMENTI PROGRESSIVI DELLO SGUARDO
, 28 febbraio 2008)

Politica e società. SOCIOGRAFIE di Pietro Pacelli (6. 'Il rivoluzionario di professione' ovvero L'INCUBO DI UNA COSA, 3 marzo 2008)

Cose dell'altro mondo. PURE SCULTURE di Mimmo Pesce (6. 'Torso di Frankenstein', 1981, ANCHE IL MOSTRO HA UNA SUA BELLEZZA, 17 febbraio 2008)

Voci di ragazzi. TEMI MARIANI, ovvero temi in classe degli allievi di Maria Ruggiero (classe II B della Scuola Media Statale 'Caffaro' di Genova-Certosa) 5. Giulia, Una lettera aperta, 17 marzo 2008.

Invito all'Arte. PUNTI DI FUGA di Stefania Mola (4. 'Dall'Oriente con Passione' ovvero  LA PASSIONE E' NEGLI OCCHI DI CHI LA VEDE, 1 marzo 2008)

Davanti alla Legge. DIRITTO E ROVESCIO di 'Giuseppe' (3. 'Pensieri passeggeri sui fondamenti del diritto penale' ovvero E' DIFFICILE COMPIERE IL MALE SE SI HA COSCIENZA DI CIO' CHE SI STA FACENDO, 8 febbraio 2008)

Stato e Contro-Stato. LO STATO DEL MERIDIONE di Filippo Piccione (3. 'I numeri di Mafia + ’Ndrangheta + Camorra' ovvero 18.200 UOMINI DISPOSTI A TUTTO, 10 marzo 2008)

Musica sì ma leggera. LA COLONNA SONORA di Mario DG (2. 'Da Woody Guthrie a Bob Dylan' ovvero IL PRIMO DYLAN NON SI SCORDA MAI, 15 febbraio 2008)

A difesa del prossimo. APOLOGETICA di Giuseppe Nenna (2. 'Knowledge sharing' ovvero ISTRUITEVI, PERCHE' AVREMO BISOGNO DI TUTTA LA VOSTRA INTELLIGENZA, 18 febbraio 2008)

La nuova economia. ECONOMIA DI SOLIDARIETA' di Luis Razeto M. (1. 'Il prezzo giusto' ovvero OLTRE L'ECONOMICISMO (E IL RAZIONALISMO), OLTRE L'ETICISMO (E IL VOLONTARISMO), 21 gennaio 2008)

Sequenze fotografiche. THE LONDON EYE di Lorenzo Levrini (1. 'Cominciamo dall'ovvio' ovvero AVETE GLI OCCHI E VEDETE, AVETE LE ORECCHIE E SENTITE - 25 gennaio 2008)



 
DIZIONARIO di ITALIANO
cerca:  
   


 
DIZIONARIO di FRANCESE
cerca:  
Francese - Italiano  
Italiano - Francese  


 
DIZIONARIO di INGLESE
cerca:  
Inglese - Italiano  
Italiano - Inglese