.
Annunci online

fulmini
e saette
cinema
20 dicembre 2007
EYES WIDE OPEN - 6 - Fabio Benincasa, Arte del ricordo e scienza dei sogni
Di recente mi capitano spesso sotto gli occhi immagini e spezzoni di Eternal Sunshine of the Spotless Mind  (1) di Michel Gondry e mi viene dunque spontaneo spendere due parole su questo regista. Per la carriera che ha avuto non c’è dubbio che Gondry è uno che sa che cos’è l’audiovisivo. Ha fatto videoclip per Bjork e spot per la Adidas. Alla fine è approdato a Hollywood in coppia con quello che è forse uno dei più importanti sceneggiatori americani sulla piazza: Charlie Kaufman, l’uomo del Ladro di Orchidee o di Essere John Malkovich.

Eternal Sunshine malamente ribattezzato Se mi lasci ti cancello con l’idea balzana che la gente vuole vedere film demenziali, in realtà è un film sulla memoria e sull’oblio. Cosa succederebbe se ci fosse un metodo per perdere la memoria degli amori finiti male? Sarebbe etico? Rifaremmo sempre gli stessi errori? Diventeremmo esseri manipolabili? Così il protagonista, un bravissimo Jim Carrey, si trova a fuggire nei suoi stessi ricordi per evitarne la cancellazione (inutilmente): un viaggio totalmente mentale. Il film è presto diventato un cult, specie negli USA; in Italia, terra di smemoratezze e rimozioni, non ha preso molto il pubblico. Gondry è diventato famoso come «giovane promessa» (in realtà è nato nel 1963) è tornato in Francia e ha girato La science des rêves, malamente tradotto in Italia come L’arte dei sogni.

Il film, grazie anche a un Gael Garcia Bernal molto gigione, ha avuto un enorme successo in Europa. Di solito lo si ritiene superiore ad Eternal Sunshine (vi prego non me lo fate chiamare Se mi lasci ti cancello). Io non sono molto d’accordo e già quel titolo che chiama in causa una «scienza» dei sogni mi suscita antipatia. In questi due film abbiamo davanti a noi due possibili immagini del lavoro dell’artista. Conservare la memoria e produrre i sogni. Ma nel secondo caso l’intero approccio di Gondry sembra adulterato. Bernal si muove in un mondo di sogni che spesso e volentieri è preferibile alla realtà, Jim Carrey si muoveva all’interno di ricordi, magari falsati, ma che voleva conservare.

Perché Gondry si preoccupa tanto di passare dall’Arte del ricordo alla Scienza del sogno? Ma per dimostrare ai suoi compatrioti di saper produrre sogni come un autore. L’Arte del sogno cerca immagini belle attraverso effetti poetici: troppo scoperto elogio della fantasia (il difetto che aveva per esempio Amelie). Il pubblico viene gratificato perché può sentirsi tanto tanto poetico e infatti nel film è completamente assente il cinismo ebreo-americano di Kaufman. Allora faccio un elogio del cinismo? Piuttosto a me piace l’ambiguità nelle immagini. Quando sono lasciato libero di decidere che cosa è poetico e che cosa non lo è, che cosa è arte e che cosa è scienza.

Fabio Benincasa

(1) Da un verso del poeta inglese Alexander Pope che significa “L’eterno splendore della mente immacolata”

sfoglia
novembre        gennaio

Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom
Resta aggiornato con i feed.

blog letto 1 volte

Add to Technorati Favorites


blog-rivista

Questo blog-rivista è una relazione telematica fondata sull’amicizia, un sentimento vivo e reciproco, una benevola disposizione intellettuale e morale.

Questo è un intreccio di lettura e scrittura, un luogo aperto di incontro, conversazione, partecipazione elaborativa, composto dalle rubriche minuscole di 'Fulmini' [autore] e dalle rubriche MAIUSCOLE di 'Saette' [co-autori]:

Dialoghi e Monologhi. IL LEGAME di Venises - che significa Venezie (in francese e in italiano: 22. 'Lezioni di Etica' ovvero LA TESI DI LAUREA DI EINSTEIN, 11 marzo 2008)

Foto e Grafie. I NOSTRI INVIATI di AlfaZita, Leonardo Ancillotto, Lorenzo Levrini, Valerio Magistro, Mara Misuraca, Khùtspe - che in lingua yiddish vuol dire 'faccia tosta', Luigi Russo, Syrah - che è il nome di un vino fruttato bilanciato e secco con note di visciola, ioJulia (64. AlfaZita - Ferrara, 12 marzo 2008, 17 marzo 2008)

PROVE DI DISCUSSIONE (15. Un viaggiatore, 'Il punto di vista di Un viaggiatore' ovvero IL SOGNO DI UNA COSA, 5 marzo 2008)

Poesia e Pittura. LO SPACCO di Umit Inatci (16. 'Auto Critica' ovvero PROFESSORE, SI TOLGA GLI OCCHIALI-BICICLO! IO STESSO RACCONTERO' DEL TEMPO, E DI ME, 14 febbraio 2008)

Racconti e Resoconti. AGATHOTOPIA - 'un buon posto per vivere' in greco antico - di Un viaggiatore (11. 'L'occasione di Ciccio' ovvero L'UOMO DI VETRO, 7 marzo 2008)

Minima moralia. A QUATTRO MANI di Fulmini e Tuoni, @lbelù, AlfaZita e Fulmini [12. AlfaZita e Fulmini, 'Kavafis per noi' ovvero E' FINITA, 4 marzo 2008]

Condivisioni di bloggers: l'evento più importante del mese nell'universo mondo. L'ULTIMOGIORNODELMESE (10. Febbraio 2008. AlfaZita, CIPRO; Claudio Ricci, COLORI; ioJulia, VARSAVIA; Khùtspe, GENOVA, 29 febbraio 2008)

Economia e Politica. IL CROGIOLO di Mario Pennetta (13. 'Il Partito Democratico e la sinistra massimalista' ovvero RIFORMISTI SUL SERIO E COMUNISTI A PAROLE - 22 febbraio 2008)

Audio e Visivo. EYES WIDE OPEN di Fabio Benincasa (8. 'Totò Riina contro Gregory House' ovvero RACCONTARE STORIE E MOSTRARE LA REALTA' SONO DUE COSE DIVERSE, 20 febbraio 2008)

Musica e Spazio. BRICIOLE MUSICALI di Venises, Ponchielli: Danza delle Ore
, 16 marzo 2008.

E' questa la musica che stai, state ascoltando.


Suono e Suoni. IL FONOGRAFO DI EDISON di Lorenzo Levrini (in inglese e in italiano - 3. 'Tecnologia e Musica' ovvero LA MUSICA DIGITALE HA UNIFORMATO IL NOSTRO TEMPO, 29 dicembre 2007)

Scienza e Religione. ZONE DI SOVRAPPOSIZIONE di Petilino (6. 'Dove si domanda se la religione necessita della divinità?' ovvero LA RELIGIONE E' UNA COSA, LA CHIESA UN'ALTRA, 16 marzo 2008)

Conti e Racconti. PROFILI di Mario DG (7. 'Uomini e lupi' ovvero LEI NON SA CHI SIAMO NOI, 19 marzo 2008)

Architetture e architetti. EDIFICI CONTEMPORANEI di Guido Aragona (5. 'Intervista al 'Sacro Volto' di Mario Botta' ovvero NON SETTE MA SETTANTA VOLTE SETTE, 29 febbraio 2008)

Poesie in lingua padre. LA LINGUA RUBATA di AlfaZita (7. 'più su' ovvero SPOSTAMENTI PROGRESSIVI DELLO SGUARDO
, 28 febbraio 2008)

Politica e società. SOCIOGRAFIE di Pietro Pacelli (6. 'Il rivoluzionario di professione' ovvero L'INCUBO DI UNA COSA, 3 marzo 2008)

Cose dell'altro mondo. PURE SCULTURE di Mimmo Pesce (6. 'Torso di Frankenstein', 1981, ANCHE IL MOSTRO HA UNA SUA BELLEZZA, 17 febbraio 2008)

Voci di ragazzi. TEMI MARIANI, ovvero temi in classe degli allievi di Maria Ruggiero (classe II B della Scuola Media Statale 'Caffaro' di Genova-Certosa) 5. Giulia, Una lettera aperta, 17 marzo 2008.

Invito all'Arte. PUNTI DI FUGA di Stefania Mola (4. 'Dall'Oriente con Passione' ovvero  LA PASSIONE E' NEGLI OCCHI DI CHI LA VEDE, 1 marzo 2008)

Davanti alla Legge. DIRITTO E ROVESCIO di 'Giuseppe' (3. 'Pensieri passeggeri sui fondamenti del diritto penale' ovvero E' DIFFICILE COMPIERE IL MALE SE SI HA COSCIENZA DI CIO' CHE SI STA FACENDO, 8 febbraio 2008)

Stato e Contro-Stato. LO STATO DEL MERIDIONE di Filippo Piccione (3. 'I numeri di Mafia + ’Ndrangheta + Camorra' ovvero 18.200 UOMINI DISPOSTI A TUTTO, 10 marzo 2008)

Musica sì ma leggera. LA COLONNA SONORA di Mario DG (2. 'Da Woody Guthrie a Bob Dylan' ovvero IL PRIMO DYLAN NON SI SCORDA MAI, 15 febbraio 2008)

A difesa del prossimo. APOLOGETICA di Giuseppe Nenna (2. 'Knowledge sharing' ovvero ISTRUITEVI, PERCHE' AVREMO BISOGNO DI TUTTA LA VOSTRA INTELLIGENZA, 18 febbraio 2008)

La nuova economia. ECONOMIA DI SOLIDARIETA' di Luis Razeto M. (1. 'Il prezzo giusto' ovvero OLTRE L'ECONOMICISMO (E IL RAZIONALISMO), OLTRE L'ETICISMO (E IL VOLONTARISMO), 21 gennaio 2008)

Sequenze fotografiche. THE LONDON EYE di Lorenzo Levrini (1. 'Cominciamo dall'ovvio' ovvero AVETE GLI OCCHI E VEDETE, AVETE LE ORECCHIE E SENTITE - 25 gennaio 2008)



 
DIZIONARIO di ITALIANO
cerca:  
   


 
DIZIONARIO di FRANCESE
cerca:  
Francese - Italiano  
Italiano - Francese  


 
DIZIONARIO di INGLESE
cerca:  
Inglese - Italiano  
Italiano - Inglese