.
Annunci online

fulmini
e saette
CULTURA
13 gennaio 2008
ZONA DI SOVRAPPOSIZIONE - 5 - Petilino, Dove si cerca di dare una definizione di religione

[fotografie 377 - Roma, Piazza Vittorio (Emanuele II) - rione Esquilino, 19 ottobre 2007]

Ipotesi
La religione è una felice e potente teoria corale umana che supplisce alla conoscenza mediante intuizioni al momento non dimostrabili, e quindi da accettare per fede, in attesa che la ragione faccia il suo corso e si sostituisca ad essa.
Tesi Per spiegare il mondo, e quindi dei fenomeni che in esso avvengono, l’uomo ha sempre messo a punto modelli interpretativi, cioè teorie.
Queste teorie poi ha modificato o confermato mano a mano che le andava a verificare.
La religione è ed è stata la teoria più soddisfacente, sofisticata e potente.
Non c’è stato aspetto della vita umana o dell’universo che nel corso dei millenni non sia passato attraverso il filtro interpretativo della teoria religione.
Le religioni politeiste avevano una divinità per ogni cosa che lo meritasse.
Poi, con l’avanzare della conoscenza scientifica, gli olimpi si sono sfoltiti fino ad arrivare al monoteismo.
Non essendoci più bisogno di Zeus per i fulmini e di Apollo per le saette, è rimasta la parte più interessante e bella della religione: quella che riguarda lo scopo della vita, la solitudine di fronte alla morte, la fine o meno della vita terrena e via elencando tutti quei “fenomeni” ai quali non siamo ancora in grado di dare spiegazione.
Personalmente ritengo che gli interrogativi fondamentali ed esistenziali dell’uomo non siano interrogativi oziosi e credo che valga la pena applicarsi per dare loro una risposta.
Ritengo anche che una risposta soddisfacente sia possibile, ma è una risposta che forse oggi non possediamo e che la religione, invece, ci offre.
Così come ieri, per rasserenarci ci offriva risposte su altri argomenti.
Non credo, perciò, che la religione, per chi ne sente il bisogno, sia una cosa da rifuggire.
L’importante è questo non costituisca ostacolo o, peggio, divieto a svolgere quel lavoro di riflessione e di verifica, che si fa su ogni altro tipo di teoria.
Perché allora la religione, invece di rivelarsi una felice e potente teoria corale umana che supplisce alla conoscenza mediante intuizioni al momento non dimostrabili risulterebbe l’oppio dei popoli in mano ai sacerdoti di ogni tipo che se ne impadroniscono per esercitare il potere
Ecco allora che la matematica la fisica e la filosofia hanno una valenza religiosa, perché contigue alla religione: indagano e danno risposta a quesiti originariamente religiosi, immortalità compresa.

Ma è possibile che la religione possa essere, nei secoli a venire, sostituita totalmente dalla conoscenza?

Non so e su queste cose mi piacerà ritornare con i prossimi post.

Petilino

CULTURA
15 ottobre 2007
pensieri spettinati - 54 - cosa è l'ideologia?
[Pensa che ti ripensa, ho provato a definire meglio il concetto di ideologia.]

Nella testa degli esseri umani (tra l’altro) si produce, si riproduce, si modifica - in ogni momento - in ogni luogo - in ogni situazione - un complesso organico, un insieme funzionale (più o meno) implicito, consapevole, coerente, di sentimenti, credenze, idee, che ne inquadrano e orientano e giustificano atteggiamenti, pensieri, azioni.

Questo insieme, questo complesso – che chiamiamo “ideologia” – costituisce la camera di compensazione e agisce come cemento tra (in alto, fuori) visioni del mondo, fedi religiose, teorie filosofiche e (in basso, dentro) bisogni, interessi, desideri.

Riguardo al numero e al tipo di esseri umani coinvolti, l’ideologia può essere individuale, di coppia, familiare, amicale, di classe, regionale, nazionale, internazionale, mondiale.

Riguardo al genere degli atteggiamenti, dei pensieri, delle azioni influenzate, l’ideologia può essere religiosa, politica, filosofica, economica, sessuale.

Fulmini



[fotografie 301 - Roma, quartiere Centocelle, 14 ottobre 2007 - una ottobrata romana]

CULTURA
16 settembre 2007
Diario della sera - 29 - filologia e filosofia, storia e mitologia
Ogni filologia contiene una filosofia - scrive Gramsci. Ogni storia contiene una mitologia - scrive Lèvi-Strauss. Concordo con entrambi - e penso che l'italiano e il francese pensino in fondo la stessa cosa.

Fulmini
sfoglia
dicembre        febbraio

Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom
Resta aggiornato con i feed.

blog letto 1 volte

Add to Technorati Favorites


blog-rivista

Questo blog-rivista è una relazione telematica fondata sull’amicizia, un sentimento vivo e reciproco, una benevola disposizione intellettuale e morale.

Questo è un intreccio di lettura e scrittura, un luogo aperto di incontro, conversazione, partecipazione elaborativa, composto dalle rubriche minuscole di 'Fulmini' [autore] e dalle rubriche MAIUSCOLE di 'Saette' [co-autori]:

Dialoghi e Monologhi. IL LEGAME di Venises - che significa Venezie (in francese e in italiano: 22. 'Lezioni di Etica' ovvero LA TESI DI LAUREA DI EINSTEIN, 11 marzo 2008)

Foto e Grafie. I NOSTRI INVIATI di AlfaZita, Leonardo Ancillotto, Lorenzo Levrini, Valerio Magistro, Mara Misuraca, Khùtspe - che in lingua yiddish vuol dire 'faccia tosta', Luigi Russo, Syrah - che è il nome di un vino fruttato bilanciato e secco con note di visciola, ioJulia (64. AlfaZita - Ferrara, 12 marzo 2008, 17 marzo 2008)

PROVE DI DISCUSSIONE (15. Un viaggiatore, 'Il punto di vista di Un viaggiatore' ovvero IL SOGNO DI UNA COSA, 5 marzo 2008)

Poesia e Pittura. LO SPACCO di Umit Inatci (16. 'Auto Critica' ovvero PROFESSORE, SI TOLGA GLI OCCHIALI-BICICLO! IO STESSO RACCONTERO' DEL TEMPO, E DI ME, 14 febbraio 2008)

Racconti e Resoconti. AGATHOTOPIA - 'un buon posto per vivere' in greco antico - di Un viaggiatore (11. 'L'occasione di Ciccio' ovvero L'UOMO DI VETRO, 7 marzo 2008)

Minima moralia. A QUATTRO MANI di Fulmini e Tuoni, @lbelù, AlfaZita e Fulmini [12. AlfaZita e Fulmini, 'Kavafis per noi' ovvero E' FINITA, 4 marzo 2008]

Condivisioni di bloggers: l'evento più importante del mese nell'universo mondo. L'ULTIMOGIORNODELMESE (10. Febbraio 2008. AlfaZita, CIPRO; Claudio Ricci, COLORI; ioJulia, VARSAVIA; Khùtspe, GENOVA, 29 febbraio 2008)

Economia e Politica. IL CROGIOLO di Mario Pennetta (13. 'Il Partito Democratico e la sinistra massimalista' ovvero RIFORMISTI SUL SERIO E COMUNISTI A PAROLE - 22 febbraio 2008)

Audio e Visivo. EYES WIDE OPEN di Fabio Benincasa (8. 'Totò Riina contro Gregory House' ovvero RACCONTARE STORIE E MOSTRARE LA REALTA' SONO DUE COSE DIVERSE, 20 febbraio 2008)

Musica e Spazio. BRICIOLE MUSICALI di Venises, Ponchielli: Danza delle Ore
, 16 marzo 2008.

E' questa la musica che stai, state ascoltando.


Suono e Suoni. IL FONOGRAFO DI EDISON di Lorenzo Levrini (in inglese e in italiano - 3. 'Tecnologia e Musica' ovvero LA MUSICA DIGITALE HA UNIFORMATO IL NOSTRO TEMPO, 29 dicembre 2007)

Scienza e Religione. ZONE DI SOVRAPPOSIZIONE di Petilino (6. 'Dove si domanda se la religione necessita della divinità?' ovvero LA RELIGIONE E' UNA COSA, LA CHIESA UN'ALTRA, 16 marzo 2008)

Conti e Racconti. PROFILI di Mario DG (7. 'Uomini e lupi' ovvero LEI NON SA CHI SIAMO NOI, 19 marzo 2008)

Architetture e architetti. EDIFICI CONTEMPORANEI di Guido Aragona (5. 'Intervista al 'Sacro Volto' di Mario Botta' ovvero NON SETTE MA SETTANTA VOLTE SETTE, 29 febbraio 2008)

Poesie in lingua padre. LA LINGUA RUBATA di AlfaZita (7. 'più su' ovvero SPOSTAMENTI PROGRESSIVI DELLO SGUARDO
, 28 febbraio 2008)

Politica e società. SOCIOGRAFIE di Pietro Pacelli (6. 'Il rivoluzionario di professione' ovvero L'INCUBO DI UNA COSA, 3 marzo 2008)

Cose dell'altro mondo. PURE SCULTURE di Mimmo Pesce (6. 'Torso di Frankenstein', 1981, ANCHE IL MOSTRO HA UNA SUA BELLEZZA, 17 febbraio 2008)

Voci di ragazzi. TEMI MARIANI, ovvero temi in classe degli allievi di Maria Ruggiero (classe II B della Scuola Media Statale 'Caffaro' di Genova-Certosa) 5. Giulia, Una lettera aperta, 17 marzo 2008.

Invito all'Arte. PUNTI DI FUGA di Stefania Mola (4. 'Dall'Oriente con Passione' ovvero  LA PASSIONE E' NEGLI OCCHI DI CHI LA VEDE, 1 marzo 2008)

Davanti alla Legge. DIRITTO E ROVESCIO di 'Giuseppe' (3. 'Pensieri passeggeri sui fondamenti del diritto penale' ovvero E' DIFFICILE COMPIERE IL MALE SE SI HA COSCIENZA DI CIO' CHE SI STA FACENDO, 8 febbraio 2008)

Stato e Contro-Stato. LO STATO DEL MERIDIONE di Filippo Piccione (3. 'I numeri di Mafia + ’Ndrangheta + Camorra' ovvero 18.200 UOMINI DISPOSTI A TUTTO, 10 marzo 2008)

Musica sì ma leggera. LA COLONNA SONORA di Mario DG (2. 'Da Woody Guthrie a Bob Dylan' ovvero IL PRIMO DYLAN NON SI SCORDA MAI, 15 febbraio 2008)

A difesa del prossimo. APOLOGETICA di Giuseppe Nenna (2. 'Knowledge sharing' ovvero ISTRUITEVI, PERCHE' AVREMO BISOGNO DI TUTTA LA VOSTRA INTELLIGENZA, 18 febbraio 2008)

La nuova economia. ECONOMIA DI SOLIDARIETA' di Luis Razeto M. (1. 'Il prezzo giusto' ovvero OLTRE L'ECONOMICISMO (E IL RAZIONALISMO), OLTRE L'ETICISMO (E IL VOLONTARISMO), 21 gennaio 2008)

Sequenze fotografiche. THE LONDON EYE di Lorenzo Levrini (1. 'Cominciamo dall'ovvio' ovvero AVETE GLI OCCHI E VEDETE, AVETE LE ORECCHIE E SENTITE - 25 gennaio 2008)



 
DIZIONARIO di ITALIANO
cerca:  
   


 
DIZIONARIO di FRANCESE
cerca:  
Francese - Italiano  
Italiano - Francese  


 
DIZIONARIO di INGLESE
cerca:  
Inglese - Italiano  
Italiano - Inglese